Curare la Febbre Reumatica

La febbre reumatica è una malattia infiammatoria di forma acuta. La causa della malattia si riscontra nello streptococco di tipo A che causa faringiti e tonsilliti, il comune mal di gola.

SINTOMI

Dolore e conseguente infiammazione a gola e laringe, se non curata in tempo può manifestare una cardiopatia reumatica, associata alla comparsa do soffi al cuore, la Corea di Sydenham, che porta il malato ad avere dei movimenti involontari. L’eritema, molto marginato e senza prurito. La Poliartrite, la manifestazione più diffusa, con interesse soprattutto alle articolazioni più grosse come ginocchia, caviglie e spalle. E noduli sottocutanei nella zona delle articolazioni ed hanno effetto temporaneo. Inoltre si manifestano febbre, VES elevata, dolore toracico, palpitazioni, affaticamento, fiato corto.

TERAPIE

La terapia ha come scopo quello di distruggere tutti i streptococchi del gruppo A presente nell’organismo e ad alleviare i sintomi dolorosi. Ovviamente essa è farmacologica (oltre al riposo forzato e ad una dieta controllata, soprattutto nei casi in cui è compromesso il cuore). I farmaci utilizzati sono essenzialmente i salicicati che curano i dolori articolari, l’acido  acetilsalicinico o aspirina ogni 4-6 ore e la penicillina o antibiotici.

PROGNOSI

Nella maggior parte dei casi la situazione si risolve nel giro di circa due mesi dall’insorgenza dei primi sintomi. Seguendo scrupolosamente la cura gli stessi sintomi tendono a regredire fino alla loro totale scomparsa.

Chiavi di ricerca in ingresso:

  • sintomi della febbre reumatica